albo registro Pon 2014-20

IC Casalinuovo Catanzaro Sud | Sito web ufficiale

GRADUATORIA PROVVISORIA PERSONALE ATA

Sono state pubblicate le graduatorie provvisorie del Personale ATA nei Servizi online : Bandi 

Allegati:
Scarica questo file (graduatoria-ATA Provvisoria III Fascia 07-01-2015.xls)GRADUATORIA ATA Provvisoria III Fascia[GRADUATORIA ATA Provvisoria III Fascia]2974 Kb
 

CASA DI RIPOSO: "OASI PADRE PIO"

TESTIMONIANZE CASA DI RIPOSO: “OASI DI PADRE PIO”

Visitare l’Oasi di Padre Pio, una Casa di riposo, è stata un’esperienza molto significativa per me ma soprattutto per gli anziani che ci vivono. Era bello vederli sorridere grazie a noi, pensare che magari ci associavano ai loro nipoti e ai loro figli che magari non vanno a trovarli molto spesso. Ho notato che dietro a quei loro sorrisi c’erano occhi lucidi, forse a causa della solitudine o dei loro problemi  e sono davvero contenta di aver regalato un momento di felicità. È stato bello vedere la Signora Maria che ci ha cantato delle vecchie ninna nanne dedicate a Gesù Bambino , ed era talmente contenta di tenere un microfono in mano che non voleva più mollarlo, oppure la Signora Emma che ci ha raccontato del suo passato ed è stata molto simpatica con noi ragazzi, ma ognuno di loro, anche con un semplice sorriso, ci ha ringraziato per questa serata. Anche io non smetterò di ringraziare ognuno di loro per aver riempito il mio cuore di tanta gioia e serenità.                                                                                                                                                                                                                 Federica Rotundo

Oggi, ultima domenica di Dicembre, noi ragazzi del coro Arcobaleno  guidati dalla professoressa Ylenia Giampà e i ragazzi dell’orchestra ‘’Le Verdi Note’’ diretta dal M° Daniela Mirabelli coadiuvati dalle  docenti di strumento musicale siamo stati ospiti alla casa di cura ‘’Oasi di Padre Pio’’ , per regalare un po’ di felicità a chi ne ha veramente bisogno. Ci siamo esibiti in molti brani, dai  tipici canti natalizi, gospel a canti  scritti dalla  professoressa Giampà.  Gli ospiti della casa hanno partecipato molto all'evento e si sono divertiti. Alcuni anziani hanno preferito delle canzoni e ci hanno chiesto di fare il bis, altri hanno voluto cantare al microfono, insomma è stata un’esperienza fantastica non solo per gli anziani, gli operatori ma per ciascuno di noi. Non c’è cosa più bella che vedere una persona rallegrarsi per quello che fai, nonostante sia poco. Ecco qual’ è il vero spirito natalizio, non servono pacchi e pacchettini per rendere armonioso il Natale,  ma basta solamente invocare Gesù. Per me è stato un grandissimo piacere partecipare a questo evento, perciò vorrei ringraziare immensamente la casa di cura ‘’Oasi di Padre Pio’’ per averci ospitato, al nostro Dirigente Scolastico Concetta Carrozza, alle professoresse di strumento musicale  e alla  la professoressa di Religione che sa sempre come renderci felici, anche con poco.                                                                                                                                                                                                                   Giorgia Broccardo 

 

Sono una ex alunna della scuola Casalinuovo e anche quest’anno ho avuto l’occasione di partecipare ad alcune prove ed alla recita ideata ed organizzata dalla splendida professoressa di religione Ylenia Giampà capace ogni anno di coinvolgere tutti gli alunni dell’istituto nelle rappresentazione da lei ideate. Tanti sono stati i messaggi trasmessi tra un sorriso e l’altro e dalla recita in vernacolo  è emersa soprattutto la banalità del materialismo e l’importanza invece dell’amore. Il 28 pomeriggio all’Oasi di Padre Pio ho provato tanto orgoglio per i miei ex compagni e per la mia grande prof! Sono stati bravi, hanno allietato con le loro canzoni e musiche il pomeriggio ad un gruppo di anziani ospiti della casa riposo. È stato bello vedere tanti sorrisi,  percepire tanta commozione. Questo è NATALE!                                                                                                                                                   Chiara  Lirosi  Ex III^E

Pomeriggio in musica                                                                                                                                               Una nuova esperienza mi ha permesso quest’anno di “assaporare” lo spirito del Natale: il concerto alla Casa di cura “Oasi di Padre Pio” di noi coristi e dell’orchestra  “Le Verdi Note” dell’ I.C. Casalinuovo Catanzaro Sud. L’ evento fortemente voluto dalle professoresse di strumento musicale e dalla vulcanica professoressa Ylenia Giampà a titolo gratuito ha avuto come unico scopo portare un pò di allegria e spirito natalizio alle persone anziane ospiti in quel luogo. Un posto sicuramente accogliente e pulito, ma secondo me un pò triste dato che gli anziani vivono la quotidianità lontano dai loro affetti. Il pomeriggio si è svolto serenamente allietato dai nostri canti che hanno coinvolto i presenti, i quali hanno cominciato a cantare insieme a noi. Un’anziana signora ha cantato qualche strofa della canzone “Tu scendi dalle stelle” rendendo l’evento ancora più coinvolgente. Per noi alunni è stato un  momento anche di riflessione, pensare a quanto siamo fortunati ad avere una famiglia che ci sta sempre vicino. Io, ho capito che nel donare anche un’ora del proprio tempo a chi è meno fortunato di noi ci rende in cambio molto più di quello che avremmo pensato. Sono ritornato a casa con la consapevolezza di aver fatto come vuole Gesù: “Qualunque cosa facciate al più piccolo dei miei fratelli lo avete fatto a me”                                                                     Daniele Campolo

                                                                                                                                            

 

ARTICOLO FESTIVITA' NATALIZIE

Come ogni anno la Scuola del Casilinuovo si è impegnata a vivere la preparazione al Natale come un momento forte di cultura, di spiritualità e di solidarietà. Non poteva mancare la presenza di Mons. Arcivescovo che ha celebrato la Santa Messa: c'è stato prima il saluto del Dirigente scolastico Concetta Carrozza che ha ringraziato vivamente l'Arcivescovo della Sua presenza. Poi ha salutato tutto il corpo docenti, il personale Ata, tutti gli alunni e le famiglie dicendo che solo lavorando in sinergia si può   essere incisivi nell'impegno educativo; inoltre ha invitato tutti a vivere un Natale di solidarietà cercando di essere attenti ai più bisognosi non dimenticando che la scuola opera in un territorio difficile.

Da parte sua il Vescovo nell'omelia ha espresso tutta la sua gioia di essere presente in quella scuola  ricordando il vero significato del Natale che insegna agli uomini ad amarsi all'insegna dell'insegnamento del Bambino Gesù. Ha detto che " quando noi tutti, piccoli e grandi, diciamo che celebriamo il Natale di Gesù, dobbiamo porci questa domanda: Chi è per me Gesù? Che cosa è venuto ad insegnarci? La venuta di Gesù cosa rappresenta? È veramente un Maestro di vita, il Figlio di Dio? Tutto quello che ha insegnato agli uomini serve anche per me?"

La Santa Messa è stata davvero un momento forte di preghiera, di riflessione e di fraternità grazie anche all' animazione dell’Orchestra le verdi Note con le Docenti di strumento Musicale e il Coro G&F diretto dalla Professoressa di Religione Cattolica Ylenia Giampà.

Ma il cammino di preparazione non si è concluso con la Messa perché tutta la Scuola si è ritrovata per una rappresentazione natalizia animata dai ragazzi. Un'opera moderna e in vernacolo tutta originale (nata anche questa dalla fantasia della prof. Giampà) che ha cercato di dare il vero significato della festa e invogliando tutti a saper fare scelte diverse. Recita, canti, poesie, balli … hanno reso questo momento "magico" lasciando un segno nel cuore di chi vi ha partecipato e riuscendo nell'intento di preparare i numerosissimi partecipanti a vivere il Natale.

                                                                                                                           Y.G.

 

 

 

 

 

TESTIMONIANZE SUL NATALE

I.C. CASALINUOVO CATANZARO- SUD.

SCUOLA SECONDARIA DI I° GRADO

Nel periodo delle festività natalizie nelle scuole si svolgono rappresentazioni teatrali e funzioni religiose che vedono impegnati gli alunni. Anche quest’anno grandi sono state le emozioni e la gioia nel vedere i nostri figli, brillanti protagonisti nelle manifestazioni tenute nell’Istituto Comprensivo G. Casalinuovo. La presenza di S.E. il vescovo e di altri rappresentanti istituzionali ci ha elevato nello spirito, a sostegno del grande impegno dei docenti, degli alunni e dei collaboratori scolastici.

Queste esperienze hanno formato un bagaglio spirituale, emotivo, comportamentale e culturale, che accompagnerà i ragazzi per tutta la vita, grazie alla professionalità della dirigente, prof. Concetta Carrozza, de corpo docente, uno per tutti prof. Ilenia Giampà e dei collaboratori scolastici, particolarmente la sig.ra Rosa Parrotta.  Noi genitori ed in particolare io, quale rappresentante genitoriale del consiglio d’istituto, ringraziamo pubblicamente tutti gli operatori scolastici per l’amore, la passione e l’impegno profuso nella loro attività formativa ed educativa, soprattutto nei territori più problematici. Nella speranza di essere riuscita ad esternare con poche parole la riconoscenza per questo grande dono, offertoci dalla ns. scuola, porgo sentiti auguri di Buon Natale.

Lucrezia Ferrari

Quest'anno, come gli altri anni, ho avuto l'occasione di poter partecipare alla celebrazione della Santa Messa e alla recita di Natale organizzate dalla docente di religione Ylenia Giampà.Sempre attenta e disponibile per la preparazione di noi alunni. La solennità della Santa Messa ha offerto a tutti un momento di solidarietà e riflessione sulla base dei messaggi trasmessi dal Vescovo, ogni anno lieto di poter essere accolto nella nostra scuola. La recita di Natale, presentata in vernacolo, nasconde dietro il senso dell'umorismo il serio problema della crisi economica che oggi affligge gli italiani. Questo deve servire da lezione a me e a tutti gli altri ragazzi,per comprendere la gravità della situazione e non pretendere cose che,ai tempi di oggi,purtroppo non si possono avere. Per me è sempre un grandissimo piacere avere la possibilità di prendere parte a questi eventi, ma soprattutto di poter essere preparata da una professoressa veramente fantastica, che mette il cuore in tutto quello che fa e si preoccupa per la riuscita dei suoi programmi.  E' sempre stata in grado di coinvolgermi dandomi lo spirito giusto per riuscire bene. La sua grande passione per queste rappresentazioni riesce a trasmettere agli alunni il senso dell'amore e la gioia nel ricordare momenti importanti della vita di Gesù. E in una situazione come questa, penso proprio che il valore della fede possa salvare l'umanità. 

Mariarosaria Iannuzzi

 

RECITA NATALIZIA 2014

SCUOLA E UNIVERSITA' / Il Natale secondo l'Istituto Comprensivo Casalinuovo

La tradizionale recita sul Natale, scritta e curata dalla loro insegnante di religione, Ilenia Giampà, e realizzata con la collaborazione delle docenti di musica

Venerdì 19 Dicembre 2014 - 16:54

 

Riappropriarsi del vero senso del Natale. E poi trasmetterlo al prossimo. A tutti coloro che vivono le feste natalizie solo come occasione per scambiarsi regali costosi, anche in un momento di crisi economica come questo. Anzi. La crisi non è solo dell'economia. Ma è anche crisi dei valori. Valori che devono essere riconquistati per fondare su di essi la propria esistenza. La venuta di Gesù Bambino vuole ricordare questo. Il messaggio è partito dagli alunni dell'Istituto Comprensivo “G. Casalinuovo” Catanzaro Sud, che, nella palestra della scuola, alla presenza di compagni, docenti e genitori, hanno messo in scena una recita sul Natale, scritta e curata dalla loro insegnante di religione, Ilenia Giampà, e realizzata con la collaborazione delle docenti di musica.

Due donne dialogano nel bel mezzo del mercatino rionale in dialetto catanzarese confrontandosi sui regali da fare e confondendo l'i-phone, costosissimo cellulare di ultima generazione, prescelto dal figlio di una delle due come dono di Natale, con un phone per capelli. Nella comicità della scenetta vi è però anche tanta amarezza nel prendere atto che il Natale finisce per essere la festa del consumismo. E che spesso i ragazzi non conoscono il suo vero significato, soprattutto in un era di crisi in cui per superare i problemi bisogna contare sulla forza di tutta la famiglia, che, per riprendere i versi della recita, “è comu na barca a remi e si vò ma supera a tempesta non sulu hannu e remara tutti, ma hannu remara versu a stessa direziona”. Anche la Provvidenza ha poi una parte importante nella vita di ognuno. E lo hanno messo in evidenza i pastori e i re magi giunti davanti la grotta di Betlemme rappresentata nell'occasione. La recita, intervallata da canti natalizi in dialetto, gospel e da balletti, è stata come un cammino di conversione e non poteva che concludersi con la presa di coscienza del figlio, che rinuncia non solo all'i-phone ma a qualsiasi regalo. Comprendendo bene che, come detto da un'alunna per introdurre lo spettacolo: “Il Natale è l'amore di Gesù che parla la nostra stessa lingua, un dono che si fa servizio della nostra umanità”.

L'atmosfera natalizia e il profumo dell'amore di Gesù Bambino e per Gesù Bambino sono così traspariti dallo spettacolo davvero piacevole messo su dalla “Casalinuovo”, frutto della dedizione dell'insegnante Giampà e del lavoro sinergico fra i docenti. Senza nulla togliere alla bravura degli alunni, che hanno usato il loro talento per farsi portatori del profondo, quanto impegnativo, messaggio d'amore che ha fatto da sfondo alla rappresentazione teatrale. Bravura, dedizione e collaborazione, insomma. Che sono stati messi in evidenza anche dal dirigente scolastico Concetta Carrozza, intervenuta alla fine per ringraziare e augurare a tutti un buon Natale e un anno di pace e solidarietà verso i bambini più bisognosi.                                                               Assunta Panaia

 

INAUGURAZIONE NUOVA PALESTRA PLESSO CORVO

Mercoledì 10 Dicembre alle ore 16  è stata inaugurata dall'Amministrazione Comunale la Palestra del "Plesso Corvo".             Durante la stessa inaugurazione si è insediato il minisindaco e il consiglio comunale dei ragazzi. 

 

CATANZARO. Un presidio di formazione e cultura. Un immobile che coniuga attività fisica, svago e socializzazione. La palestra della scuola primaria e dell’infanzia del Corvo riapre i battenti, dopo cinque anni, con un nuovo look. La struttura, completamente riqualificata dall’Amministrazione comunale, è stata inaugurata questo pomeriggio dal sindaco Sergio Abramo, dall’assessore allo sport e alla pubblica istruzione, Antonio Sgromo, e dal dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Casalinuovo (di cui fa parte il plesso del Corvo), Concetta Carrozza. Accolti dalle note dell’orchestra d’istituto “Le verdi note”, dagli alunni della scuola e dai genitori, dai ragazzi del settore giovanile e della prima squadra della Planet basket Catanzaro, il primo cittadino e l’assessore, affiancati dal presidente della commissione consiliare lavori pubblici, Francesco Galante, hanno partecipato alla suggestiva cerimonia che ha fatto da sfondo al riavvio delle attività sportive e formative all’interno della palestra, punto di riferimento di tutto il quartiere. “La riapertura della palestra della scuola del Corvo – ha affermato Abramo – è l’ennesimo, concreto segnale di attenzione che l’Amministrazione comunale sta garantendo all’universo della pubblica istruzione del Capoluogo e alla sua impiantistica sportiva a supporto della didattica. Questa struttura, adesso completamente a norma, può essere considerata un fiore all’occhiello della dotazione infrastrutturale sportiva scolastica della nostra città ed è lo scenario migliore, più funzionale e sicuro, per i tanti alunni che frequentano questo importante plesso dell’Istituto Casalinuovo che, con il suo dirigente Concetta Carrozza, collabora in maniera attiva con Palazzo De Nobili. L’Amministrazione – ha proseguito – sta mettendo mano a tutto il sistema scolastico del Capoluogo per dare delle risposte certe, essenziali al mondo della pubblica istruzione catanzarese dopo aver rimesso i conti in ordine”. Il sindaco ha voluto ricordare gli impegni di Palazzo De Nobili nei settori dell’impiantistica sportiva e dell’edilizia scolastica in tutto il territorio della Città: “Stiamo riprendendo un percorso virtuoso che sta garantendo risultati importanti a tutta la Città” ha sottolineato Abramo che si è poi congratulato con il baby sindaco dell’Istituto, Emilio Sperlì. “Sport e formazione didattica – ha aggiunto Sgromo – si coniugano nel migliore dei modi all’interno di questa palestra, dove gli alunni del Corvo potranno imparare i valori più sani dello sport che sono fondamentali per la crescita delle nuove generazioni. L’immobile è un bellissimo presidio formativo di primo livello, che verrà sicuramente apprezzato anche dai genitori e dagli alunni e diventerà un punto di riferimento per le attività ludico-ricreative degli scolari”. Concetta Carrozza ha infine ringraziato l’Amministrazione per aver completato “la riqualificazione della palestra in tempi molto rapidi consentendoci di fare leva su un altro pilastro fondamentale per l’educazione dei giovani iscritti in questa scuola, ma importante anche per tutto il quartiere Corvo”. Gli interventi di ristrutturazione, costati complessivamente 60mila euro circa, sono stati eseguiti dal settore gestione del territorio di Palazzo De Nobili. Nello specifico, i lavori – diretti dal geometra dell’ufficio tecnico Giuseppe Mancuso e dal Responsabile del procedimento, geom. Luciano Paparazzo – hanno riguardato il rifacimento del parquet del campo polivalente (pallacanestro e pallavolo), l’installazione degli accessori (canestri, rete, panchine), la riqualificazione dei servizi e la creazione di servizi per i diversamente abili, la ristrutturazione degli spogliatoi e la riqualificazione degli impianti elettrico e idrico.

 

 

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA BAMBINI SICURI DALLA STRADA ALLA RETE

Oltre centoventi insegnanti,  una nutrita  rappresentanza di genitori e la presidente Unicef di Catanzaro, dott.ssa Anna Maria Iembo, il qualificato uditorio di un evento unico in Calabria, fortemente voluto dalla presidente dell’Associazione mogli medici italiani, avv. Adele Manno Galea, che ha promosso la realizzazione, presso l’Istituto comprensivo Casalinuovo, della giornata  “Bambini sicuri dalla strada alla rete”.

L’iniziativa è stata possibile grazie all’interazione dell’attività svolta dalla dott.ssa Stefania Zampogna - componente nazionale della SIMEUP (società di medicina d’urgenza - emergenza pediatrica), da decenni attiva nella divulgazione delle manovre salvavita di disostruzione delle vie aeree, grazie alla quale si è riusciti ad ottenere che una manifestazione così importante venisse realizzata a Catanzaro -  e la dirigente dell’Istituto comprensivo Casalinuovo, Nuccia Carrozza, che, con estrema sensibilità,  in un costante dialogo con le associazioni, apre ormai da anni  le porte della sua scuola ad iniziative di elevato valore culturale

Il  tema della sicurezza del bambino,  scelto per il 2014  dagli Stati Generali della società italiana di pediatria, (che si celebrano, come ogni anno, l’ultima settimana di novembre in tutte le regioni d’Italia, in occasione della giornata mondiale dell’infanzia e dell’adolescenza), è stato affrontato, con taglio pratico ed avvincente, in tutte le sue implicazioni: in ambiente domestico, in  rete,  in strada e, infine, in ambito  alimentare.

Così, dopo il saluto della dott.ssa Iembo e l’introduzione del dr. Domenico Minasi, consigliere nazionale Società italiana di pediatria, la dott.ssa Stefania Zampogna, che si è occupata degli incidenti domestici, ha dato importanti indicazioni pratiche su come comportarsi in caso, ad esempio, di ustione: assolutamente vietato è levare i vestiti di dosso, mentre la prima cosa da fare è quella di bagnare il bambino in acqua fredda per almeno quindici minuti. Sfatato, ancora, un altro luogo comune: se il bambino ha ingerito sostanze tossiche, come ad esempio dei detersivi, può provocare ulteriori danni dargli  da bere (acqua, latte o altro)  o anche tentare di indurre il vomito.

Il dr. Giampaolo De Luca, presidente della società italiana di pediatria della regione Calabria, si  è invece occupato dei pericoli provenienti dalla rete: dal cyberbullismo all’abuso dei dati personali, dalla pornografia all’abuso della propria immagine, ha evidenziato la necessità che gli adulti comprendano maggiormente gli strumenti tecnologici  usati  dai ragazzi, al fine di utilizzare gli strumenti idonei a prevenire i pericoli, per nulla virtuali, provenienti da internet.

La dott.ssa Talarico, in sostituzione del prof. Miniero, ordinario di pediatria dell’UMG di Catanzaro, ha relazionato in ordine agli incidenti stradali, mettendo in evidenza  dati statistici relativi ad infortuni e morti anche in considerazione dell’età ed dell’orario degli incidenti, nonché dell’impiego dei dispositivi di sicurezza (il nord è più ligio, mentre il sud più riottoso all’impiego di cinture e casco), non mancando di evidenziare gli enormi costi sociali per ciascun sinistro stradale.

Infine, la dott.ssa Rossella Anfosso, ha illustrato, sapientemente, i pericolo derivanti da una cattiva alimentazione, indicando a genitori  ed insegnanti anche gli strumenti pedagogici per una corretta comunicazione volta ad indurre il minore a nutrirsi correttamente, ovvero con 5 pasti quotidiani (colazione, pranzo, cena e due spuntini), e ad adottare stili di vita sani: bandendo  alcool e fumo,  dormendo a sufficienza, dunque almeno otto ore, e facendo un po’ di attività fisica, che aiuta non sol  a bruciare le calorie ma anche a produrre l’ormone della serenità.

Le conclusioni sono state rassegnate dal dr. Casadonte, pediatra, componente del direttivo nazionale  Simeup.

La manifestazione  si è conclusa con la consegna, da parte della presidente dell’Ammi, di una targa ricordo a ciascun relatore.

 

 

GRADUATORIE DEFINITIVE II E III FASCIA

Sono state pubblicate le graduatorie definitive II e III FASCIA. Sono visualizzabili nella voce BANDI

 

chiusura scuole

CRONACA / Allerta meteo, il Sindaco ordina chiusura scuole per venerdì e sabato

Provvedimento precauzionale a salvaguardia della salute e dell’incolumità degli alunni

Giovedì 06 Novembre 2014 - 11:55

 

Il sindaco Sergio Abramo, preso atto dell’avviso trasmesso dalla Prefettura,  con il quale vengono preannunciate condizioni meteorologiche avverse nelle giornate di domani e dopodomani, ha disposto  la chiusura di tutti i plessi scolastici di ogni ordine e grado della Città per  le giornate  di: domani venerdì 7  e di sabato  8 novembre. Un provvedimento precauzionale  a salvaguardia della salute e dell’incolumità degli alunni e di tutti i soggetti che operano nell’ambito scolastico al fine di evitare i potenziali rischi o pericoli derivanti dall’avversità meteorologica.

L’amministrazione comunale, per quanto di propria competenza, sta mettendo in atto le misure e le azioni volte al contrasto dei possibili effetti che il maltempo potrebbe procurare.

 

 

PREMIAZIONE CZINFORMA

MUSICA E SPETTACOLO / Decennale Catanzaroinforma: prosegue il tour nelle scuole, premiate Casalinuovo e Pascoli

Riconoscimenti per il concorso indetto dalla nostra redazione in occasione della festa per i 10 anni.

Martedì 04 Novembre 2014 - 10:34

Prosegue il “tour” della redazione di Catanzaroinforma nelle scuole i cui allievi hanno vinto il concorso bandito dal nostro giornale nell’ambito delle iniziative predisposte per il decennale della testata. Dopo aver premiato gli alunni della scuola primaria dell’IC Catanzaro Est – plesso Maddalena, a ricevere i loro premi sono stati i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado. Nello specifico quelli  dell’IC Casalinuovo e quelli della scuola media “Pascoli”. Entrambi i gruppi di lavoro si sono cimentati nella realizzazione di un filmato che doveva presentare, a un potenziale turista, la città.  Lo scopo era quello di utilizzare le nuove tecnologie per la costruzione del video e, nello stesso tempo, di consentire agli allievi di conoscere più approfonditamente la storia di Catanzaro. Al primo posto, per questa categoria, si sono classificati i ragazzi dell’IC Casalinuovo. “Per noi è un  motivo d’orgoglio – ha detto la dirigente Concetta Carrozza, nel corso della breve cerimonia di consegna dei premi – partecipare con successo alle tante iniziative e ai tanti progetti che ci vengono proposti. I nostri ragazzi hanno così la possibilità, guidati da un corpo docente davvero di spessore, di sperimentare attività extracurriculari che hanno una straordinaria ricaduta sulla loro formazione”. Il vicedirettore di Catanzaroinforma, Davide Lamanna ha, dal canto suo, ringraziato la dirigente per aver consentito agli allievi di partecipare al concorso, sottolineando come l’idea del bando fosse proprio quella di coniugare l’uso delle nuove tecnologie alla riscoperta, “ o meglio alla scoperta di una città le cui bellezze e il cui passato sono spesso sottovalutate proprio dai catanzaresi stessi”. Un ringraziamento Lamanna lo ha rivolto alla docente referente, la professoressa Ilenia Giampà che ha seguito i ragazzi passo passo: “Ringrazio lei ma, più in generale, tutti i docenti che hanno deciso di coordinare questo progetto, facendolo in modo del tutto gratuito e solo nell’esclusivo interesse dei ragazzi”. Ai quattro vincitori (in foto) sono andate delle fotocamere compatte di ultima generazione messe in palio grazie alla disponibilità della ditta Unieuro di Pasquale Gennaro. Che ha messo a disposizione anche gli Ipod con cui sono stati premiati i ragazzi della scuola media Pascoli . Alla presenza di molti docenti, del dirigente scolastico Maria Murrone  e del professore Pietro Guerra, referente del progetto, è stato il direttore Riccardo Di Nardo a complimentarsi con gli alunni che hanno conquistato il secondo posto per la categoria scuole secondarie di primo grado. “Avete fatto davvero un buon lavoro – ha detto – e spero sia servito per farvi innamorare ancor di più della vostra città. Catanzaro ha tante cose interessanti da mostrare ma spesso capita di non conoscerle o di criticare tutto a prescindere. Il nostro augurio è che le nuove generazioni sappiano valorizzare ciò che le precedenti non sono state in grado di fare”.

 

 

Pagina 57 di 59

amministrazione trasparente

gdpr logo

Calendario eventi

Maggio 2019
L M M G V S D
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

Ultimi eventi

Nessun evento

Portali scolastici

ministero istruzione

ufficio-scol-cal

scuola-chiaro

sidi

fse

pon in chiaro

indire

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy